Emergenza terremoto, Salvini e Di Maio: "Gestione fondi, piena responsabilità ai sindaci"

“Ci sono troppi passaggi, troppi processi, troppi dubbi – ha aggiunto il ministro dell’Interno – bisognerebbe dare pieni poteri ai sindaci, poi se qualcuno sbaglia pagherà pesantemente"

Conferenza stampa congiunta per i ministri dell'Interno, Matteo Salvini, e del Lavoro, Luigi Di Maio, dopo un sopralluogo nei paesi dell'Etna colpiti dal sisma nel giorno di Santo Stefano di magnitudo 4.8. Alle 15 hanno incontrato i giornalisti a Palazzo Minoriti dopo avere partecipato ad una riunione sulle emergenze eruzione e terremoto nella prefettura di Catania con, tra gli altri, il capo dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli e il prefetto Claudio Sammartino. “Nel momento drammatico che stanno attraversando tanti cittadini, gli esperti che stanno seguendo l’Etna dicono con la situazione è sotto controllo e quindi mi auguro che i cittadini possano trascorre giornate più serene”, ha dichiarato Salvini. 

Conferenza di Salvini e Di Maio a Catania| Video

“Ci sono troppi passaggi, troppi processi, troppi dubbi – ha aggiunto il ministro dell’Interno – bisognerebbe dare pieni poteri ai sindaci, poi se qualcuno sbaglia pagherà pesantemente, ma la maggior parte dei sindaci italiani sono persone perbene, sarebbe una fiducia ben riposta”. "Tutti gli sfollati avranno garantito un tetto sulla testa. Vedremo di essere assolutamente rapidi. Il cdm per lo stato di emergenza è stato convocato già per domani". Per evitare le lungaggini burocratiche nella gestione dei fondi "renderei pienamente responsabili i sindaci" ha detto Salvini. Alla domanda di un giornalista: “Ministro Salvini, se avesse avuto contezza di quello che ha visto oggi, avrebbe fatto il selfie con la nutella?”, il Ministro dell'Interno ha risposto: “Oggi ho mangiato nutella e non ho pubblicato niente...”. 

"Nelle prossime ore il governo varerà il provvedimento che prevede la sospensione mutui per tutte le persone che hanno avuto difficolta'". Cosi' il vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio durante la conferenza stampa a Catania. "Domani alle 19 ci sarà il Consiglio dei ministri. Il nostro obiettivo e'aver pronta prima possibile l'ordinanza di protezione civile per fornire agli enti locali tutti gli strumenti per tornare a normalità".

La dichiarazione del Prefetto di Catania Sammartino

"Gli interventi per fare fronte all'emergenza sull'Etna sono stati la testimonianza della vicinanza e dell'attenzione del governo in un momento drammatico per la popolazione". Lo ha affermato il prefetto di Catania, Claudio Sammartino, durante l'incontro con i ministri Matteo Salvini e Luigi Di Maio e il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli a Palazzo Minoriti. Il prefetto ha "ringraziato tutto il dispositivo di Protezione civile, i suoi uomini e le sue donne che subito sono stati vicini alla popolazione con abnegazione e professionalità". "C'è stata - ha aggiunto Claudio Sammartino - l'armonia di tutti, con una forza di intervento che ha agito come se fosse un sol corpo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento