Terrorismo, siriano arrestato: nel cellulare foto con mitra

Nelle foto un pugno che squarcia una bandiera a stella e strisce degli Usa. Le immagini sono al vaglio degli investigatori e dei magistrati della Procura distrettuale di Catania, che coordina l'indagine. Gli agenti della Polizia postale di Catania continuano ad analizzare i cellulari

Nei cellulari, di ultimissima generazione, sequestrati al cittadino siriano, di 20 anni, fermato dalla Squadra mobile e dalla Digos della Questura di Ragusa, perchè sospettato di essere un terrorista, sono state trovate foto e video di propaganda dell'Isis. In alcune delle foto si vedono uomini armati di mitra.

In un'altra un pugno che squarcia una bandiera a stella e strisce degli Usa. Le immagini sono al vaglio degli investigatori e dei magistrati della Procura distrettuale di Catania, che coordina l'indagine. In particolare, gli agenti della Polizia postale di Catania continuano ad analizzare i contenuti completi dei cellulari sequestrati in modo da tradurre messaggi, contatti, video e audio.

L'attenzione degli inquirenti si e' concentrata soprattutto sui contatti che il giovane aveva all'estero e soprattutto in Siria. Il gip della Procura di Catania, ieri, ha convalidato il fermo dell'indagato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento