Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Terrorizzava gli esercenti con una pistola: arrestato un rapinatore

Il provvedimento restrittivo è relativo ai reati di di rapina aggravata in concorso, detenzione e porto abusivo in luogo pubblico di armi comuni da sparo, ed è conseguenziale a due episodi di rapina a mano

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Paternò, eseguendo un ordine carcerazione emesso dall’ufficio esecuzioni penali della Procura di Catania, hanno arrestato il 22enne Giuseppe Arcidiacono. Il provvedimento restrittivo è relativo ai reati di di rapina aggravata in concorso, detenzione e porto abusivo in luogo pubblico di armi comuni da sparo, ed è conseguenziale a due episodi di rapina a mano armata, per i quali era gravato dalla misura cautelare degli arresti domiciliari. Si tratta di fatti risalenti al 2019, entrambi caratterizzati dall’utilizzo di una pistola e, in un caso anche di un’arma da taglio, un machete. In un primo episodio, risalente al 28 gennaio, Arcidiacono aveva agito insieme ad un complice, minacciando con la pistola alla tempia un’atterrita dipendente di un negozio d’abbigliamento paternese, impossessandosi dell’esigua somma di 10 euro. Il secondo episodio fu invece commesso in solitaria, armato della stessa pistola, ai danni di un supermercato di Belpasso, realizzando un bottino di circa 500 euro nel marzo del 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrorizzava gli esercenti con una pistola: arrestato un rapinatore

CataniaToday è in caricamento