rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Cronaca

Terza commissione, ripristino stradale dopo i lavori di scavo sui sotto-servizi

Lo scorso 4 novembre, la terza Commissione consiliare permanente, presieduta dal presidente Bartolomeo Curia, si è riunita presso l’Aula consiliare di Palazzo degli Elefanti per la definizione e predisposizione di tutti i documenti da trasmettere successivamente alla Procura Generale della Corte dei Conti

Lo scorso 4 novembre, la terza Commissione consiliare permanente, presieduta dal presidente Bartolomeo Curia, si è riunita presso l’Aula consiliare di Palazzo degli Elefanti per la definizione e predisposizione di tutti i documenti da trasmettere successivamente alla Procura Generale della Corte dei Conti per la Regione Siciliana e al Commissario straordinario del comune di Catania, relativamente ai "sopralluoghi effettuati in diverse strade della città dove sono stati eseguiti lavori di ripristino del manto stradale non conformi al regolamento comunale", si legge nella nota.

"Tutto ciò in considerazione dell’atteggiamento degli Uffici competenti che non hanno inteso prendere atto delle continue e tempestive segnalazioni e indicazioni della 3ª Commissione, ignorandone le richieste e non dando risposte, evidenziando soprattutto il mancato controllo sulla corretta esecuzione dei lavori. Peraltro la violazione delle suddette norme regolamentari determina non solo un danno estetico e paesaggistico alle strade comunali, comunque rilevante, perché rende indecorosa la città, ma anche l’ammaloramento del manto stradale a seguito di intemperie ed è fonte di incidenti stradali in cui sovente il Comune viene chiamato al risarcimento", continua la nota.

"Nel corso della seduta si è quindi proceduto all’esame di tutta la documentazione da allegare e alla lettura della nota di trasmissione che è stata sottoscritta dai Consiglieri Curia Bartolomeo, Grasso Giovanni e Tomasello Mario. Nella suddetta nota, agli Organi in indirizzo (ognuno per le proprie competenze), si chiede di intervenire presso gli Uffici Tecnici per assicurare il rispetto delle norme del Regolamento Comunale e per la tutela del patrimonio comunale e si segnala la possibile responsabilità contabile per procurato danno erariale da omesso controllo, vigilanza e relative sanzioni", conclude la nota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terza commissione, ripristino stradale dopo i lavori di scavo sui sotto-servizi

CataniaToday è in caricamento