rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Covid, si accelera per la somministrazione della terza dose: ecco chi può già riceverla

Tutti i cittadini di età pari o superiore ai 60 anni e tutte le persone maggiorenni con patologie comprese nell’elenco sopra riportato possono recarsi presso gli Hub della provincia, anche senza prenotazione

Si accelera con le terze dosi per gli operatori sanitari. Istituito, presso la Direzione sanitaria dell’Asp di Catania, un team di lavoro multidisciplinare che, attraverso quattro squadre mobili, coordinerà la somministrazione dei richiami. "Il vaccino - ha detto il direttore sanitario dell’Asp di Catania dr. Antonino Rapisarda - è l’unico modo per mettere in sicurezza la popolazione e evitare un’onda di ritorno dei contagi". Gli operatori sanitari dell’Asp saranno vaccinati seguendo una suddivisone per Dipartimenti sanitari e garantendo la prossimità al luogo di lavoro. Per testimoniare la convinta adesione alla vaccinazione e sostenere la campagna vaccinale, soprattutto per gli operatori sanitari, nel pomeriggio di ieri il dr. Rapisarda ha ricevuto la terza dose del vaccino anti-Covid. Grazie agli accordi, nazionale e regionale, sottoscritti con i medici medicina generale e alla sinergia realizzata sul territorio con uno specifico accordo integrativo fra Asp e medici di medicina generale, Rapisarda ha ricevuto il richiamo dal proprio medico di medicina generale, dr.ssa Letizia Montone. Oltre che negli hub e nei Punti di vaccinazione territoriali, è possibile vaccinarsi anche presso le farmacie della provincia aderenti alla campagna (qui l'elenco completo).

"I dati sui contagi ci mettono sull’avviso - continua il dr. Rapisarda -. Non facciamo passi indietro, difendiamo i risultati conseguiti e vacciniamoci con convinzione e fiducia nella scienza. Rinnovo l’appello alla vaccinazione rivolto ai cittadini dall’Assessore regionale alla salute, Ruggero Razza, che ringrazio per la grande energia e attenzione con le quali sta guidando questa complessa macchina organizzativa: chi ha completato il ciclo vaccinale da più di sei mesi e rientra nelle categorie target, prenoti la dose di richiamo. Allo stesso tempo non dimentichiamoci di adottare tutte le regole per prevenire i contagi. Utilizziamo la mascherina nei luoghi al chiuso e laviamoci spesso le mani".

Chi può ricevere la terza dose

Secondo le indicazioni ministeriali possono ricevere una dose booster (richiamo) di vaccino a mRNA:
- il personale e gli ospiti delle strutture residenziali per anziani (RSA, case di
riposo…)
- gli operatori sanitari
- tutti i cittadini di età uguale o superiore a 60 anni
- le persone maggiorenni con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti o preesistenti.

Per quali patologie è indicato il richiamo del vaccino anti-Covid

La somministrazione dovrà comunque sempre avvenire a distanza di almeno 6 mesi dalla seconda dose (ovvero dal completamento del ciclo primario). Le patologie concomitanti o preesistenti di elevata fragilità, per le quali è indicato il richiamo del vaccino anti-Covid sono:

- malattie respiratorie (fibrosi polmonare idiopatica; malattie respiratorie che
necessitino di ossigenoterapia);
- malattie cardiocircolatorie (scompenso cardiaco in classe avanzata; pazienti
post-shock cardiogeno);
- malattie neurologiche (sclerosi laterale amiotrofica e altre malattie del
motoneurone, sclerosi multipla, distrofia muscolare, paralisi cerebrali infantili,
miastenia gravis, patologie neurologiche disimmuni)
- diabete e altre endocrinopatie severe (diabete di tipo 1, diabete di tipo 2 in
terapia con almeno 2 farmaci per il diabete o con complicanze, morbo di
Addison, panipopituitarismo);
- malattie epatiche (cirrosi epatica);
- malattie cerebrovascolari (evento ischemico-emorragico cerebrale con
compromissione dell’autonomia neurologica e cognitiva, stroke nel 2020-21,
stroke antecedente al 2020 con ranking ≥ 3);
- emoglobinopatie (talassemia major, anemia a cellule falciformi, altre anemie
gravi);
- altre patologie (fibrosi cistica, sindrome di Down, grave obesità BMI > 35);
- disabilità fisica, sensoriale, intellettiva e psichica (disabili gravi ai sensi della
legge 104/1992 art. 3 comma 3).

Tutti i cittadini di età pari o superiore ai 60 anni e tutte le persone maggiorenni con patologie comprese nell’elenco sopra riportato possono recarsi presso gli Hub della provincia, anche senza prenotazione, per ricevere la terza dose del vaccino. Rimane ferma la possibilità di ricevere il vaccino anche presso i medici di medicina generale e presso le farmacie della provincia aderenti alla campagna di vaccinazione. La somministrazione dovrà comunque sempre avvenire a distanza di almeno 6 mesi dalla seconda dose (ovvero dal completamento del ciclo primario). La strategia di offerta vaccinale a favore di ulteriori gruppi target o della popolazione generale verrà aggiornata dal Ministero della Salute sulla base dell’acquisizione di nuove evidenze scientifiche e dell’andamento epidemiologico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, si accelera per la somministrazione della terza dose: ecco chi può già riceverla

CataniaToday è in caricamento