Test sierologici ai vigili del fuoco: le precisazioni dell'Asp

Per pianificare l’intervento i vertici aziendali hanno chiesto al Comando provinciale di comunicare il numero dei soggetti da sottoporre a test, nonché le sedi dove effettuare gli esami

Con una nota del 18 maggio, la Direzione Strategica dell’Asp di Catania ha risposto ai rappresentanti sindacali dei Vigili del Fuoco, in merito alle richieste dei test sierologici al personale e facendo chiarezza sulle procedure seguite. Il 14 maggio, in coerenza con le indicazioni della Circolare assessoriale n. 16538 del 4 maggio, la Direzione Aziendale aveva già inviato, a mezzo mail pec, una nota al Comando provinciale dei Vigili del Fuoco rappresentando la disponibilità a una programmazione congiunta per procedere ad effettuare i test sierologici al personale dei Vigili del Fuoco, anche presso una sede da loro indicata. In armonia con le indicazioni dell’Assessorato regionale alla Salute, guidato dall’avvocato Ruggero Razza, precisate nella circolare, la medesima procedura e le stesse interlocuzioni sono state, al contempo, avviate anche per il personale delle Forze dell’Ordine, delle Forze Armate, del Corpo Forestale e dell’Amministrazione della Giustizia coinvolto nella gestione dell’emergenza Covid-19. Per pianificare l’intervento, nella stessa comunicazione, i vertici aziendali hanno, inoltre, chiesto al Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, di comunicare il numero dei soggetti da sottoporre a test, nonché le sedi e i locali dove effettuare gli esami. Non appena gli Uffici aziendali riceveranno tali informazioni saranno immediatamente predisposte le azioni successive, d’intesa con il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco. Ogni azione sinergica, per procedere tempestivamente alla somministrazione dei test sierologici al personale dei Vigili del Fuoco, è valutata con attenzione dalla Direzione Strategica dell’Azienda sanitaria nel perseguimento del comune obiettivo della sicurezza e della tutela della salute pubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento