Cercava di entrare allo stadio nonostante il Daspo, arrestato

L'ultras aveva superato i primi controlli grazie al possesso di un biglietto solo apparentemente valido in quanto emesso con dati anagrafici parzialmente differenti, con il chiaro intento di eludere il divieto cui era sottoposto

Gli agenti della Digos hanno tratto in arresto M.C.,  di 27 anni, tifoso catanese, già sottoposto a Daspo, che ieri stava cercando di entrare allo stadio Massimino per assistere all’incontro di calcio Catania-Siena valevole per la Coppa Italia.  

Il giovane dovrà rispondere di violazione della norma che dispone il divieto di accedere a manifestazioni sportive. L’ultras aveva superato i primi controlli grazie al possesso di un biglietto solo apparentemente valido in quanto emesso con dati anagrafici parzialmente differenti, con il chiaro intento di eludere il divieto cui era sottoposto. Al tifoso sono stati concessi gli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento