menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tirocini retribuiti negli uffici della Regione per 110 neo laureati

Sono 110 i laureati siciliani che stanno svolgendo un periodo di tirocinio retribuito presso gli uffici della Regione

Dall'università agli uffici dell'amministrazione regionale per svolgere un'esperienza formativa e professionale in grado di accrescere i livelli di occupabilita' e ampliare le proprie opportunità' lavorative. Sono 110 i laureati siciliani che stanno svolgendo un periodo di tirocinio retribuito presso gli uffici della Regione grazie all'avviso 26 del 2018, finanziato con 2,6 milioni di euro del Fondo sociale europeo. L'iniziativa, inserita nella programmazione 2014-2020 del PO-FSE Sicilia, vede impegnati i giovani negli uffici dell'amministrazione per 12 mesi. Dopo una prima fase formativa, svolta presso le sedi universitarie di appartenenza, i tirocinanti - provenienti dalle università' di Palermo, Catania, Messina e dalla Kore di Enna e selezionati direttamente dagli Atenei - sono stati distribuiti, coerentemente con il loro curriculum, nei vari uffici regionali. Al termine dei tirocini i giovani torneranno in aula per un corso di restituzione e approfondimento delle competenze acquisite.

"Grazie a questa esperienza - ha sottolineato Roberto Lagalla, assessore all'Istruzione e alla formazione professionale della Regione Siciliana - si sta realizzando uno scambio di competenze e di esperienze ma anche di aggiornamenti in favore della pubblica amministrazione regionale che sta producendo effetti di induzione positiva e di miglioramento delle procedure e delle prassi quotidiane. Mi piace anche che alcuni giovani, impegnati in un primo momento in altre regioni d'Italia, abbiano avuto l'opportunità' di tornare in Sicilia per spendere qui la propria esperienza e condividere con la nostra comunità' le loro competenze. Questa selezione e' stata trasparente ma soprattutto rispettosa del merito perche' i giovani hanno concorso presentando soltanto i loro titoli, quindi il proprio valore. Ci auguriamo - ha concluso - che questo contributo possa durare nel tempo e che questo modello possa essere ulteriormente potenziato". Soddisfatti dell'esperienza sono anche i tirocinanti. "Si sta rivelando un'esperienza all'altezza delle aspettative - ha spiegato Roberta Ventura, tirocinante dell'Universita' di Catania - che si e' potuta attuare grazie alle risorse del Fondo sociale europeo. L'ambito di lavoro e' diverso rispetto a quello nel quale mi sono trovata ad operare fino all'anno scorso, pero' proprio questo per me rappresenta un arricchimento professionale, trattandosi di un'opportunità' che altrimenti non avrei avuto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento