Due pensionati 'Indiana Jones' beccati a rubare monete antiche in sito archeologico

I Carabinieri hanno beccato due tombaroli in Contrada Civita, a Santa Maria di Licodia, mentre con tanto di metal detector e badili ricercavano reperti antichi all’interno di un sito archeologico

I Carabinieri hanno beccato due tombaroli in Contrada Civita, a Santa Maria di Licodia, mentre con tanto di metal detector e badili ricercavano reperti antichi all’interno di un sito archeologico riconosciuto dalla Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Catania. I due pensionati, classe 46 e 49, dopo una perquisizione domiciliare, sono stati trovati in possesso di ben 122 monete antiche di cui esiste un florido commercio illegale, di buon valore storico-culturale. L’attrezzatura e le monete sono state sequestrate. Queste ultime, debitamente repertate, saranno sottoposte alla perizia della soprintendenza per stabilirne il conio. Ricettazione e Violazione in materia di ricerche archeologiche i reati contestati ai provetti “Indiana Jones”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento