Tondo Gioeni, Associazione Per Catania: "Bosco dovrebbe fare chiarezza"

Non si placa la polemica sul nodo Gioeni. Ancora una volta l'Associazione con presidente Loredana Mazza e leader politico Maurizio Caserta - nata per vigilare sull'operato del Comune - chiede chiarimenti

“Ancora confusione sulla questione Tondo Gioeni, ancora nessuna  risposta a precise domande fornite dall’assessore competente Luigi Bosco sui tanti disagi creati ai catanesi e soprattutto sui progetti immediati per far  si che si torni nel più breve tempo possibile alla normalità”. Questa la posizione dell’Associazione Per Catania (presidente Loredana Mazza e leader politico Maurizio Caserta).

"Più volte questa associazione - continua la nota - ha chiesto a sindaco e Giunta di rispondere  ai nostri interrogativi che sono poi quelli dell’intera cittadinanza e di rispondere alle tante proteste di chi ogni mattina è bloccato per andare a scuola o a lavoro da un traffico che non per niente nei limiti della normalità come lor signori continuano a ripetere.  E ora veniamo a sapere, dichiarazioni dell’assessore, che si è operato in base a pareri ben precisi. Pareri di chi? Forse dell’Ordine degli ingegneri del cui consiglio l’assessore ai lavori pubblici, con poca eleganza,  fa parte e di cui è già stato Presidente.   E soprattutto perché se l’amministrazione, come dicono a turno  i suoi rappresentanti, ha la coscienza a posto ed è convinta di aver operato per il bene della città, non vengono resi pubblici questi  pareri che invece non si sa nemmeno da chi sono stati forniti. Dove sono i documenti obbligatori per qualsiasi opera di edilizia? Ribadiamo ancora una volta: la città ha il diritto di sapere e l’amministrazione ha l’obbligo della trasparenza". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento