Tondo Gioeni, Castiglione: "Nelle ore di punta domina il caos"

Il consigliere comunale denuncia il problema del traffico nella zona, a causa anche del nuovo cantiere per la realizzazione della fontana

La questione traffico nella zona del Tondo Gioeni continua ad essere un tasto dolente per la città. Nonostante il nuovo progetto per la viabilità, i lavori per la realizzazione della nuova fontana stanno appesantendo ulteriormente il traffico, già complesso, soprattutto nelle ore di punta. In merito il consigliere comunale Castiglione afferma: "Che l’intera area del tondo Gioeni sia una zona da evitare durante le ore di punta è ormai chiaro a tutti tranne che a quest’amministrazione comunale. I proclami e le dichiarazioni su un piano del traffico alternativo, che limiti al minimo i disagi dei pendolari, sono l’ennesimo risultato di una maggioranza che ormai non ha più il polso della città e va avanti con un teatrino lontano anni luce dalle vere condizioni di una Catania messa in ginocchio da una irresponsabilità che non ha precedenti. Come componente del gruppo 'Grande Catania' chiedo al Sindaco di effettuare un vero sopralluogo con tecnici ed esperti e non l’ennesima passerella politica a beneficio di fotografi e giornalisti. L’intera zona nelle ore di punta è praticamente paralizzata con la mobilità letteralmente in tilt a causa di un cantiere cominciato senza nessun tipo di avviso adeguato nei confronti della cittadinanza. Mettere una pezza in corsa non sortisce nessun tipo di risultato adeguato ed oggi la gente evita il tondo Gioeni in tutti i modi per non restare bloccata nelle code chilometriche che qui puntualmente si formano".

"Oggi ci vogliono ore per fare poche centinaia di metri e in questo contesto non si vede nemmeno l’ombra di una pattuglia della polizia municipale a regolare il traffico sulla circonvallazione. Perchè tutto questo Palazzo degli Elefanti non lo comprende? Perchè non cerca di evitare il caos che imperversa nei pressi del viale Odorico da Pordenone? Domande - conclude il consigliere comunale - alle quali il sindaco Bianco deve dare risposte concrete. Niente buoni propositi, niente conferenze o comunicati stampa ma solo la presenza evidente delle istituzioni per evitare che la viabilità si blocchi nella principale via della città

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento