Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Traffico di giovani prostitute, da Bologna a Catania: tre arresti

Le ragazze erano una decina- con entrate intorno ai 1.500 euro al giorno per un totale di 15-20 clienti giornalieri - e spedivano denaro in Romania a quelli che sono risultati i loro protettori

Un traffico internazionale di ragazze rumene che venivano obbligate a prostituirsi a Riva del Garda e, a rotazione, in altre città italiane, quali Verona, Conegliano Veneto, Desenzano, Bologna, Palermo e Catania e pure in club privati in Svizzera, in Belgio, in Germania e ad Innsbruck è stato scoperto e bloccato dai carabinieri di Riva del Garda, in Trentino.

Le indagini, coordinate da Fabrizio De Angelis, si sono concluse con tre ordinanze di custodia cautelare in carcere e una denuncia a piede libero, di un quarto uomo.

Le ragazze erano una decina, con entrate intorno ai 1.500 euro al giorno per un totale di 15-20 clienti giornalieri, e spedivano, denaro in Romania a quelli che sono risultati i loro protettori. I carabinieri hanno infatti sequestrato nell'appartamento dove si prostituivano a Riva del Garda varie ricevute di 'money transfer' da 1.000 euro, a cadenza settimanale. I contatti telefonici intercettati tra ragazze e presunti sfruttatori simulavano conversazioni tra fidanzati e i contatti diretti erano rari, in taxi per brevi tratti. Pagamenti puntuali di affitti per gli appartamenti da utilizzare per il meretricio, prenotazioni anticipate di aerei e di treni, iscrizioni sui principali siti di annunci pornografici on-line, erano le principale attivita' pianificate con cura dai tre uomini per le rispettive donne. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di giovani prostitute, da Bologna a Catania: tre arresti

CataniaToday è in caricamento