rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Trasporto aereo, Ugl: "Incontro carico di speranza dopo due anni difficili per il settore"

“Il 2022 segni la ripresa e il rilancio del nostro aeroporto 'Vincenzo Bellini”, per i lavoratori e per la città”

“Il comparto del Trasporto aereo anche nel 2021 è stato uno dei settori più in difficoltà in Italia. Condizione che ha creato non pochi problemi ai lavoratori, soprattutto ai tanti precari ed ai dipendenti stagionali i quali hanno particolarmente risentito il drastico calo dovuto alla prosecuzione di questa pandemia". Lo ha detto il segretario provinciale della federazione Trasporto aereo, Mario Marino, davanti una rappresentanza di dirigenti sindacali della categoria, riuniti per il consueto momento di incontro di inizio anno nella sede della Utl di Catania.

“A soffrire più di tutti particolarmente è stata la parte dell’handling e dei servizi aeroportuali che ha dovuto ricorrere agli ammortizzatori sociali in dosi massicce per il personale stabile, senza potere dare un concreto aiuto ai lavoratori a tempo determinato, considerato il periodo non di certo esaltante che abbiamo vissuto in questo anno appena trascorso – ha fatto notare Marino. In più abbiamo assistito alla turbolenta vicenda di Alitalia ed il subentro della newco Ita airways, oltre ad un rimescolamento delle carte nell’ambito dell’offerta sui voli da e per Catania che ha mutato il quadro, rendendolo sicuramente lontano dalla migliore prospettiva per il territorio. E’ un momento che per noi aeroportuali continua ad essere molto complicato, ma non smettiamo mai di sperare in una ripresa il più presto possibile per il rilancio del settore che nel nostro territorio è tra le attività più rilevanti impiegando migliaia di lavoratori".

"Ci auguriamo anche – ha evidenziato il segretario Marino – che il 2022 possa essere, tra le altre cose, anche l’anno del nostro aeroporto “Vincenzo Bellini” di Catania con la tanto attesa definizione dei lavori per l’interramento di un tratto della linea ferroviaria in prossimità della stazione Bicocca. Intervento che, come Ugl, invochiamo da molti anni essendo indispensabile per quell’auspicato adattamento della pista aeroportuale per consentire l’arrivo di voli intercontinentali. In più crediamo nella necessità di massima chiarezza, da parte degli attori in campo, sulla privatizzazione dello scalo catanese – ha aggiunto il sindacalista. Argomento ormai da diversi mesi al centro di una indefinibile diatriba tra le parti interessate, che ha peraltro coinvolto anche l’assetto della Camera di commercio. Il nostro sindacato non ha mai avuto alcuna preclusione a parlare di eventuale cessione ai privati dell’aeroporto se come verrà impostata porterà indubbi benefici alla stessa struttura, ai lavoratori ed al territorio. Non vogliamo che lo scalo più attivo del sud Italia, il quarto in tutta la nazione, sia oggetto di una faida tra fazioni volta solo a minare l’ulteriore crescita del traffico passeggeri e merci. Su questo, insieme alla continua attenzione nei confronti della gestione del sito aeroportuale da parte di Sac, la Ugl sarà pienamente vigile".

Parole condivise dal segretario territoriale Giovanni Musumeci, che ha colto l’occasione per ringraziare la federazione Ugl Trasporto aereo che nel 2021 è stata protagonista di un lavoro encomiabile, stando vicino a tutto il personale della categoria che ha vissuto un ulteriore anno di pesante difficoltà. Nonostante ciò sono stati numerosi – ha ricordato Musumeci – i lavoratori che si sono avvicinati al nostro sindacato, riconoscendo la bontà dell’azione e delle battaglie condotte. L’augurio – ha concluso il leader di Ugl Catania – è quello che nel 2022 si possa iniziare a parlare non più di criticità, ma di ripresa e di nuove opportunità. In ogni caso la segreteria territoriale, come ha sempre fatto, continuerà ad essere particolarmente vicina al settore del Trasporto aereo sostenendone la lotta per i lavoratori e per il valore di ciò che rappresenta la categoria nella nostra città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto aereo, Ugl: "Incontro carico di speranza dopo due anni difficili per il settore"

CataniaToday è in caricamento