Trecastagni, comparse scritte antisemite: la condanna dell'Usb

Il sindacato chiede ai commissari del Comune di rimuoverle

Proprio nel giorno della Memoria, il 27 gennaio, sono comparse delle scritte antisemite a Trecastagni nei pressi di Piano Pucita. Scritte inneggianti l'odio razziale contro gli ebrei. A rendere noto il fatto la federazione del sociale Usb Catania.

Il sindacato ha condannato gli autori delle odiose scritte rinvenute in città, la stessa tipologia di scritte che i nazisti tracciavano sulle abitazioni e sulle botteghe dei cittadini ebrei, in gran parte rastrellati e poi deportati nei lager della morte. 

"Non è la prima volta che la civile Trecastagni - spiega una nota dell'Usb - é costretta a subire l'inciviltà di chi inneggia con  atroci e volgari scritte al fascismo e al "dux". Mura e sedi politiche antifasciste sono state imbrattate con i simboli della svastica e della croce celtica. Stessa sorte per la porta d'ingresso del Circolo Arci Pertini, colpevole di organizzare gratuitamente corsi di lingua italiana alle tante comunità di migranti europei ed extraeuropei presenti a Trecastagni. Le scritte fasciste non hanno risparmiato le mura del cimitero e dello stesso teatro comunale. Adesso "Juden Raus!". Chiediamo ai commissari comunali di eliminare queste odiose scritte e di sporre denuncia contro gli ignoti nazifascisti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento