Il tribunale di Catania condanna Monte Paschi di Siena dopo ricorso di un cliente

Il titolare di un conto corrente aveva chiesto copia della documentazione bancaria, ma la banca si era rifiutata di fornire i dati richiesti

Il tribunale civile di Catania ha condannato la banca Monte Paschi di Siena a consegnare ad un cliente in via immediata tutta la documentazione bancaria che lui aveva richiesto senza successo.Il titolare di un conto aveva infatti necessità di ricevere copia della documentazione bancaria inerente il proprio conto corrente e mutuo, per verificare eventuali anomalie riguardanti gli interessi e i costi addebitati.

L’Istituto di credito - secondo l'associazione "Codici" - ha tenuto un atteggiamento del ostruzionistico nonostante le numerose richieste inoltrate. Stanco dei continui e ingiustificati rifiuti, il consumatore si è quindi rivolto al centro per i diritti del cittadino etneo per avere giustizia. Gli avvocati Manfredi Zammataro e Mario Campione hanno presentato ricorso al tribunale di Catania ed è stato accolto in pieno. Il giudice Giorgio Marino ha imposto alla banca Monte dei Paschi di Siena di consegnare all'utente, in maniera immediata, tutta la documentazione richiesta ed indicata nel ricorso oltre al pagamento delle spese legali e onorari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ci riteniamo molto soddisfatti di questo importante successo raggiunto difendendo i diritti di un utente che si è rivolto alla nostra associazione” afferma l’avvocato Manfredi Zammataro, segretario regionale di Codici Sicilia. L’atteggiamento arrogante ed ostruzionistico tenuto da Monte Paschi di Siena ha rappresentato una violazione a tutti gli effetti dei diritti di accesso alla propria documentazione di cui godono i clienti secondo quanto sancito dallo stesso testo unico bancario oltre ad essere del tutto in contrasto con la normativa sulla trasparenza nei rapporti cliente-banca e pertanto è stato giustamente sanzionato dal tribunale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento