La sua casa era un'agenzia assicurativa "fantasma", denunciato truffatore

L'uomo, già pregiudicato, era in possesso di 46 certificati di assicurazione falsi della Milano Assicurazioni e di 26 della Generali. All'arrivo degli agenti il 38enne ha tentato di distruggere i certificati tramite un taglia carte ma non è riuscit

Un uomo di 38 anni, B.S., è stato denunciato dalla polizia a seguito di controlli per aver messo in atto una vera e propria agenzia assicurativa fantasma con polizze a meno di 40 euro.

L'uomo, già pregiudicato per reati contro il patrimonio, per truffa, falso in scrittura privata e falsità materiale, era in possesso di 46 certificati falsi di assicurazione della Milano Assicurazioni e di 26  della Generali.

Sono stati altresì rinvenuti 7 supporti informatici contenenti i dati di più di cento “clienti” di Catania e dell’hinterland nonché un computer portatile contenente il programma di contraffazione, numerosi contratti già redatti e pronti per essere consegnati, fotocopie di documenti di clienti che avevano ordinato l’assicurazione, copie di libretti di circolazione, tagliandi assicurativi in bianco, un timbro riguardante una assicurazione di Catania, timbri di compagnie che si occupano di rottamazione ed anche copie di referti medici di persone che avevano denunciato falsi incidenti stradali.

All'arrivo degli agenti il 38enne ha tentato di distruggere i certificati tramite un taglia carte ma non è riuscito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento