Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Caltagirone

Truffa, falsi incidenti: un arresto e 39 indagati

Ricostruiti finora 22 falsi incidenti stradali dal 29 settembre 2009 al 3 gennaio 2012. L'inchiesta era stata avviata dopo la denuncia fatta nell'agosto 2010 da una compagnia assicurativa

Un ex assicuratore è stato arrestato dalla Polizia stradale di Ragusa su provvedimento del Gip, Giovanni Giampiccolo, per fraudolento danneggiamento dei beni assicurati. Altre 39 persone sono indagate nell'operazione, denominata "Basso costo": 26 sono residenti a Ragusa, 10 a Caltagirone, una a Palermo, una a Niscemi e una a Grammichele.

Ricostruiti finora 22 falsi incidenti stradali dal 29 settembre 2009 al 3 gennaio 2012. L'inchiesta era stata avviata dopo la denuncia fatta nell'agosto 2010 da una compagnia assicurativa, che segnalava decine di incidenti avvenuti a Ragusa nel 2009 e in breve lasso di tempo, tutti riferiti a polizze sospese e di titolari con attestati di rischio molto bassi.

Quei contratti, secondo l'accusa, erano stati attivati dall'ex assicuratore, utilizzando polizze sospese di ignari automobilisti e falsi passaggi di proprietà che venivano inviati all'agente di una compagnia con sede a Palermo, il quale a sua volta stipulava i contratti.

Una seconda indagine su una truffa simile, ai danni di tre assicurazioni on line, è stata avviata nel 2011 dalla denuncia di un ragusano che aveva ricevuto dalla propria assicurazione la notifica di un incidente stradale in cui di fatto non era stato coinvolto. Anche in quest'indagine è affiorata la figura dell'uomo, a cui in passato si era rivolto il denunciante e secondo l'accusa aveva attivato delle polizze on line a sua insaputa, per favorire con falsi sinistri. A seguito delle perquisizioni svolte a Ragusa ed a Palermo, si arrivò ad accertare ulteriori 19 falsi incidenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa, falsi incidenti: un arresto e 39 indagati

CataniaToday è in caricamento