Truffa dello specchietto, un 43enne denunciato a piede libero

La vittima non si è lasciata intimorire e ha fotografato il numero di targa

Lo scorso 15 aprile, la polizia ha indagato in stato di libertà un uomo, G.S. classe 1976, responsabile della cosiddetta “truffa dello specchietto”. Una donna mentre transitava con la propria autovettura per le vie centrali della città, è stata affiancata da un’altra autovettura con a bordo un uomo e, contemporaneamente, udiva un forte rumore senza però capirne la provenienza. La donna perplessa per l’accaduto rallenta la corsa dell’auto e, nel frattempo, il conducente dell’auto che poco prima l’aveva affiancata, approfittando del fatto che si era quasi fermata, l’ha raggiunta accusandola di aver subito la rottura del proprio specchietto retrovisore lato sinistro che nell’occorso le mostrava tenendolo in mano. Inoltre, l’uomo le chiedeva l’immediato risarcimento del danno attraverso l’elargizione di denaro in contante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La signora, per nulla intimorita, dopo aver tentennato un attimo, convinta di non aver urtato alcun veicolo, chiedeva all’uomo i documenti per poter fare ricorso alla propria assicurazione. A quel punto il truffatore preferiva allontanarsi senza insistere ulteriormente, mentre la signora riusciva a fotografare il numero di targa e appuntare il modello dell’auto. Qualche istante dopo, la stessa incrociava una pattuglia del commissariato “Centrale” impegnata in servizio di volante raccontando l’accaduto e fornendo ai poliziotti i dati raccolti e la descrizione dell’uomo. Gli Agenti sono riusciti a rintracciare l’autovettura segnalata con a bordo il truffatore nei pressi della zona segnalata. Gli accertamenti hanno permesso di rinvenire sul sedile lato passeggero uno specchietto rotto, appurando inoltre che, il fermato annoverava precedenti per reati specifici. Accompagnato presso gli Uffici di Polizia, il malfattore veniva deferito in stato di libertà per il reato di truffa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Incidente autonomo in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

  • Carabiniere preso a calci e pugni ad un posto di blocco da un 39enne

  • Coronavirus, commercialista di Biancavilla morto al San Marco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento