menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffa Ifi, Castiglione: Provincia farà opposizione agli atti esecutivi

E' stato notificato alla provincia di Catania un pignoramento di oltre 23 milioni di euro da restituire all'istituto finanziario italiano per colpa di due impiegati infedeli

"È assurdo ed inammissibile che per una truffa personale risalente al '72 risponda l'Ente e di conseguenza tutta la comunità amministrata. I cittadini non possono pagare la lentezza della giustizia e la malaburocrazia". È quanto dichiarato da Giuseppe Castiglione, presidente della Provincia di Catania.

E' stato, infatti, notificato alla provincia di Catania un pignoramento di oltre 23 milioni di euro da restituire all'istituto finanziario italiano per colpa di due impiegati infedeli che nel 1972 hanno truffato 1,8 miliardi di lire con 1.131 false richieste di prestito all'IFI.

La sanzione finale, si legge in una nota dell'Ente, è frutto di un contenzioso legale durato 40 anni e nel quale la Provincia di Catania è chiamata a rispondere in solido del danno cagionato dai due dipendenti, che sono stati riconosciuti colpevoli.

"La Provincia farà opposizione agli atti esecutivi - ha dichiarato il presidente Castiglione -. Non possiamo rischiare di sforare il Patto di Stabilità. Ciò significherebbe meno investimenti e, ancora peggio, risorse sottratte alla sicurezza delle nostre scuole e delle nostre strade. Se non si troverà una soluzione positiva farò di tutto per portare il caso anche all'attenzione nazionale, ma non permetterò mai che a farne ingiustamente le spese siano i cittadini della provincia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento