Truffa Inps: pensioni di invalidità false, arrestato impiegato

L'indagine è iniziata dopo una segnalazione del direttore della sede provinciale dell'Inps in merito a presunte anomalie riguardanti l'iter informatico per il riconoscimento di alcuni assegni ordinari di invalidità

Ennesima truffa ai danni dell'Inps, un impiegato dell'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale di 48 anni è stato arrestato con l'accusa di aver utilizzato le credenziali di accesso al sistema informatico dell'ente, assegnate a dirigenti medici, per creare documenti informatici falsi al fine di far ottenere pensioni di invalidità a tre conoscenti.

L’indagine è iniziata dopo una segnalazione del direttore della sede provinciale dell’INPS in merito a presunte anomalie riguardanti l’iter informatico per il riconoscimento di alcuni assegni ordinari di invalidità.

L’impiegato dapprima in servizio presso la sede INPS di Messina era stato assegnato di recente a quella di Catania.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento