Truffa sui rifiuti, Regione revoca incarico al commissario del Policlinico

"Un atto dovuto", sottolineano il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta e l'assessore alla Salute Lucia Borsellino. Le funzioni di Digeronimo sono ora esercitate dal direttore sanitario Antonio Lazzara, così come prevede la legge

La Regione siciliana ha revocato l'incarico al commissario straordinario del Policlinico di Catania, Vito Digeronimo, tra gli arrestati dai carabinieri nell'ambito di una frode sulla raccolta differenziata dei rifiuti nel comprensorio di Caltagirone.

"Un atto dovuto", sottolineano il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta e l'assessore alla Salute Lucia Borsellino. Le funzioni di Digeronimo sono ora esercitate dal direttore sanitario Antonio Lazzara, così come prevede la legge.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento