Truffe on-line e furti di dati, ecco i suggerimenti della polizia postale

Usare password diverse, e non facili, per ogni sito, evitare di mettere online, se non necessario, dati estremamente sensibili, essere attenti a tanti piccoli segnali come una sim che non funziona per mezza giornata

Usare password diverse, e non facili, per ogni sito, evitare di mettere online, se non necessario, dati estremamente sensibili, essere attenti a tanti piccoli segnali come una sim che non funziona per mezza giornata, che può essere un segnale: la truffa avviene in due tre ore. Sono i consigli per una maggiore sicurezza sul web che il capo della Polizia Postale Nunzia Ciardi ha elencato a Catania in occasione di un incontro sull'operazione 'Sim Swap Fraud'.

Ciardi ha parlato di "cautele assolutamente necessarie sul Web" e consigliato una "maggiore consapevolezza e una maggiore attenzione", sottolineando la necessità di "informarsi sui rischi che corriamo e correre ai ripari". "Per non fare lo sforzo di ricordarne molte - ha detto - individuiamo una password, magari difficile, e la usiamo per tutti i siti, dalla scuola di nostro figlio al supermercato on line, al conto corrente bancario. Ovviamente - sottolinea il capo della Polizia postale - il criminale 'buca' il sito più facile e prova la password in tutti i siti che la sua opera di ingegneria sociale gli dice che sono riferibili a una vittima, magari benestante. Trova la password entra sul conto corrente e così via".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento