menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffe rimborsi pubblici, tribunale del Riesame annulla il sequestro di beni

L'inchiesta per truffa aggravata alla Stato riguarda presunti rimborsi pubblici che sarebbero stati indebitamente percepiti. Annullato il sequestro di beni del deputato regionale Raffaele Nicotra, dell'ex vice-sindaco di Aci Catena, Francesco Petralia, e dell'ex consigliere comunale di Aci Sant'Antonio, Salvatore Sorbello

Nuova sentenza sull'inchiesta per truffa aggravata alla Stato riguardo a presunti rimborsi pubblici che sarebbero stati indebitamente percepiti. Ad emetterla il Tribunale del riesame di Catania che ha annullato il decreto di sequestro preventivo per equivalente emesso dal Gip nei confronti del deputato regionale Raffaele Nicotra, dell'ex vice-sindaco di Aci Catena, Francesco Petralia, e dell'ex consigliere comunale di Aci Sant'Antonio, Salvatore Sorbello. La guardia di finanza, nel mese di Gennaio, aveva eseguito il decreto di sequestro per un ammontare di circa 90.000 euro.

I giudici hanno ritenuto insussistente il fumus dei reati di truffa contestati a Nicotra ed agli altri indagati, disponendo così la trasmissione degli atti alla Procura per l'esecuzione del dissequestro e la restituzione dei beni agli aventi diritto. Il collegio dei difensori, composto dagli avvocati Giovanni Grasso, Agatino Cariola, Orazio Consolo e Fabrizio Seminara, esprime "grande soddisfazione per l'importante risultato ottenuto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento