Un tumore al cervello gigante rimosso ad una bimba di otto anni

L'intervento eseguito al Garibaldi è stato pubblicato sulla rivista internazionale World Neurosurgery della Elsevier

Una tecnica innovativa, applicata all'ospedale Garibaldi di Catania, ha permesso di salvare una bimba di 8 anni consentendo di rimuovere un tumore intracranico gigante con la preservazione di tutte le strutture vitali. L'intervento, obbligatorio perché l'ulteriore crescita avrebbe causato altri deficit neurologici sino al decesso della piccola, è stato pubblicato sulla rivista internazionale World Neurosurgery della Elsevier. In particolare, viene spiegato, i neuroradiologi hanno provveduto alla "embolizzazione selettiva intravascolare delle arterie del tumore" utilizzando particolari particelle del diametro di 300-500 micron. Il giorno dopo i neurochirurghi, facilitati dall'assenza di sanguinamento, hanno rimosso il tumore. La bambina ha poi avuto un progressivo miglioramento. "Il difficile intervento eseguito, peraltro il primo di questo genere al mondo, serve a rimarcare come l'alta specialità dell'Arnas Garibaldi si confermi ancora una volta affidabile e vincente", ha detto il dg Fabrizio De Nicola.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Premiate le 14 migliori pizze della Sicilia orientale

  • Dimentica di inserire il freno a mano, muore schiacciata dalla sua auto

  • Vedono la polizia e scappano a 150 chilometri orari, arrestati

  • Cinque arancini gourmet: le ricette della quinta edizione di Chicchi riso e uva di Sicilia

  • Incidente stradale a Zia Lisa, scontro tra auto e scooter: muore un ragazzo 21 anni

  • Auto rubate, la polizia scopre centrale di smantellamento: 4 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento