Turismo, boom di presenze e tutto esaurito per i B&B catanesi

"Questa è un'estate da tutto esaurito" ha affermato Franz Cannizzo, presidente di Abbetnea, l'associazione etnea dei bed and breakfast e del mondo ricettivo extralberghiero

La città etnea, da anni ormai meta gettonata per chi cerca una vacanza tra mare, arte e cultura, ha registrato quest'anno un vero e proprio boom di presenze turistiche. Ad affermarlo è il presidente di Abbetnea Franz Cannizzo, l'associazione etnea dei bed and breakfast e del mondo ricettivo extralberghiero che in una nota dice: " L'estate 2016 è un'estate da tutto esaurito! Un weekend 'lungo', quello di Ferragosto, da decine di migliaia di presenze complessive su tutto il territorio provinciale, con un giro d'affari, per l'intero indotto turistico, che stimiamo intorno ai diversi milioni di euro".

"Quest'anno abbiamo avuto una crescita considerevole del turismo straniero - aggiunge Cannizzo - che conferma l'aumento del segmento leisure estero a Catania e in Sicilia. Naturalmente questo dato ci fa ben sperare per il futuro, dopo decenni di turismo legato solo al business. Ad attrarre i turisti per Ferragosto sul nostro territorio, sono stati soprattutto i crescenti appeal, ma anche la paura dell'Isis che ha azzerato i flussi verso i nostri competitor.  Il quadro è certamente molto positivo, soprattutto in questi giorni   che conferma una crescita, pur se disordinata, in assenza di una vera e propria strategia di sviluppo turistico del territorio".

In particolare, nella giornata del 15 agosto la provincia etnea ha registrato un overbooking, che non ha consentito alle strutture catanesi, soprattutto sulla costa, di coprire tutte le richieste di soggiorno.  " Il connubbio di mare, vulcano, enogastronomia e cultura - conclude il presidente di Abbetnea - fa da calamita soprattutto per gli stranieri, che sorpasseranno il numero di presenze italiane in città.  Va registrato però che il numero di italiani che scelgono Catania e la sua costa per le stesse ragioni sono molti".

Proprio in città, a vincere tra mare e montagne nelle scelte turistiche sono ancora le zone e le località balneari. I paesini dell'Etna infatti, sono stati scelti dal 25 per cento dei turisti, contro il 38 per cento che hanno invece preferito rimanere vicini alla costa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoperto arsenale, era nascosto in serbatoi sotterrati vicino al lido Le Capannine

  • Ragazze picchiano le compagne di scuola e diffondono il video sui social

  • Assalto in banca con escavatore a Trecastagni: si cercano i ladri in fuga

  • "Cattivo Tenente", i nomi degli arrestati

  • Beccati a lavorare e confezionare 180 chilogrammi di marijuana, arrestati

  • Squadra mobile smantella piazza di spaccio a San Giovanni Galermo

Torna su
CataniaToday è in caricamento