Turista in canoa ferito dalla caduta di un masso provocata da escursionisti

Un turista di 42 anni originario di Acireale è rimasto ferito dalla caduta di un masso del peso di circa 10 chili, mentre con un amico stava effettuando un'escursione in canoa a ridosso di un costone roccioso a Capo Calavà

Un turista di 42 anni originario di Acireale è rimasto ferito dalla caduta di un masso del peso di circa 10 chili, mentre con un amico stava effettuando un'escursione in canoa a ridosso di un costone roccioso a Capo Calavà, nel comune messinese di Gioiosa Marea.

A chiedere aiuto è stato il compagno, rimasto illeso. Al ferito, trasferito in elisoccorso in ospedale a Messina, è stata riscontrata una frattura esposta dell'arto inferiore sinistro. La prognosi resta riservata. A provocare la caduta del masso - hanno poi accertato i carabinieri e la Guardia costiera - è stata una coppia di turisti che stavano effettuando una scalata della parete rocciosa soprastante quel tratto di mare. I due coniugi, entrambi residenti in un Comune del Nord Italia, sono stati denunciati per lesioni personali colpose gravi in concorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento