menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Tutelare i lavoratori di Pubbliservizi", l’appello del consigliere di Catania futura

Carmelo Coppolino interviene dopo le preoccupazioni espresse dai dipendenti della partecipata

Tutelare i lavoratori di Pubbliservizi. È l’appello che lancia il consigliere comunale di Catania futura, Carmelo Coppolino dopo le preoccupazioni espresse dai dipendenti della partecipata, in seguito alla vicenda giudiziaria che ha coinvolto la partecipata della Città metropolitana di Catania.

“Già da un po’ c’è agitazione all’interno dell’azienda – afferma Coppolino - le cui sorti non sembrano rosee e dove la preoccupazione dei lavoratori per un probabile fallimento si fa sempre più forte. Come se non bastasse – continua il consigliere – la vicenda che si è abbattuta sulla società ha reso l’aria ancora più pesante”.

Chiede che la forza lavoro sia tutelata e che si faccia tutto il possibile per mantenere l’azienda in vita. "Il malessere dei lavoratori è evidente - aggiunge il politico –e il mancato pagamento degli straordinari ha peggiorato la situazione. Confido nelle parole del presidente Ontario che ha ribadito in più occasioni la volontà di salvare l’azienda, ma credo occorra una presa di posizione forte di tutte le Istituzioni affinché i lavoratori possano restare tali e vengano loro garantiti gli stipendi. La nostra città – incalza- non può permettersi altri disoccupati”.

Coppolino sostiene anche la necessità di ripristinare quanto prima l'organo politico della Città metropolitana, l'ex consiglio provinciale, come importante organo di controllo. “Vero è che la politica ha avuto una parte importante nella rimozione dell'ex presidente della partecipata, oggi al centro di una vera e propria bufera giudiziaria - conclude - ma è altrettanto vero che occorre un organo che rappresenti la cittadinanza e che possa vigilare costantemente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Pancia piatta? Ecco il massaggo fai-da-te

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento