Ubriaco aggredisce salumiere e agenti di polizia che lo portano in questura

Lo hanno preso all’interno di una salumeria di viale Mario Rapisardi, in cui era entrato per aggredire il marito della titolare

Il catanese Riela Lorenzo è finito in carcere a piazza Lanza per minacce, resistenza, lesioni a pubblico ufficiale e porto abusivo di arma da taglio. Ieri gli agenti lo hanno preso all’interno di una salumeria di viale Mario Rapisardi, in cui era entrato per aggredire il marito della titolare, scaraventando in terra diversa merce che era posta sul bancone.

L'uomo era ubriaco ed è stato necessario chiamare anche il personale del 118 e trasportalo all'ospedale Garibaldi e dopo in questura.  Qui ha peggiorato ancora la situazione aggredendo gli agenti che stavano compilando il verbale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento