Uccise la madre al cimitero: figlio condannato a 30 anni

Tra gli indizi a suo carico: tre signore che hanno sentito urla di donna durante una lite,tracce di Dna dell'uomo sotto le unghie della donna e una macchia di sangue dell'uomo, misto a quello della madre, sulla sua auto

E' stato condannato a 30 anni di reclusione dal Gup Anna Maria Cristaldi, Angelo Fabio Matà, il 44enne accusato di avere ucciso, il 7 gennaio del 2014, la madre, Maria Concetta Velardi, di 59 anni, nel cimitero della città. Il giudice ha accolto la richiesta del Pm Giuseppe Sturiale della divisione reati contro la persona coordinata dal l'aggiunto Ignazio Fonzo.

L'uomo si è sempre proclamato innocente. Secondo l'accusa, dopo le indagini della squadra mobile, Matà, sottufficiale della marina militare, avrebbe assassinato la madre al culmine di una lite scaturita nel cimitero, dove la donna si recava tutti i giorni a trovare il marito e un figlio morto quattro anni prima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra gli indizi a suo carico: tre signore che hanno detto di aver sentito delle urla di donna durante una lite, le tracce del Dna dell'uomo sotto le unghie della mano destra della donna e una macchia di sangue dell'uomo, misto a quello della madre, sulla sua auto. Matà avrebbe ucciso la madre colpendola con due pietre che pesano 23 e 18 chili. La donna è morta dopo 30-45 minuti di agonia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento