La "casa dello spaccio" di un ucraino: arrestato e sequestrata droga per 15 mila euro

E' successo a Paternò e i carabinieri si sono insospettiti per il via vai dall'abitazione di un 19enne

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Paternò e dello squadrone eliportato Cacciatori di Sicilia hanno arrestato un 19enne di origini ucraine, poiché ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.
I militari, insospettiti da uno strano viavai di giovani da quella abitazione di via Bengasi, hanno approfittato dell’istante propizio per farvi irruzione e perquisirla.


Operazione che ha consentito di trovare e sequestrare 1,6 kg di marijuana sfusa e 50 dosi già pronte per essere piazzate al dettaglio, 1 bilancino elettronico di precisione, nonché del materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare la dosi di stupefacente da porre in vendita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


La droga, del valore di circa 15.000 euro, è stata sottoposta a sequestro, mentre il giovane è stato relegato agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Duro colpo ai Brunetto: le dinamiche del clan tra estorsioni, minacce e pestaggi

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

  • Coronavirus, in Sicilia tre nuovi casi: +1 nella provincia etnea

  • Sequestrate 15mila bombole di gpl pericolose a una coppia di catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento