Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Senegalese presenta documenti falsi all'ufficio immigrazione

La ricevuta che attestava un contratto di lavoro era stata acquistata per la somma di 400 euro

Lo scorso 18 luglio la polizia di Stato ha denunciato un cittadino senegalese di 34 anni per aver presentato un contratto di lavoro falso. L’uomo pensava di farla franca presentandosi all’Ufficio Immigrazione della questura di Catania, con una ricevuta di comunicazione obbligatoria on line, la così detta "Unilav", che avrebbe dovuto attestare l’esistenza di un rapporto di lavoro, tra lui e una donna che è risultata sconosciuta. La ricevuta era stata acquistata per la somma di 400 euro ad altro soggetto ancora in corso di identificazione. L’ufficio immigrazione ha ricevuto numerosissime richieste di conversione di permessi di soggiorno, specie per motivi umanitari, individuando già diversi rapporti lavorativi “sospetti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senegalese presenta documenti falsi all'ufficio immigrazione

CataniaToday è in caricamento