menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ufficio stampa e portavoci del sindaco, dopo le polemiche un "tavolo permanente"

"Un tavolo di confronto permanente sul giornalismo e la comunicazione istituzionale è stato istituito dall'Amministrazione comunale di Catania e dall'Assostampa per garantire il massimo di trasparenza e una sempre maggiore informazione dei cittadini", così si legge nella nota del Comune

"Un tavolo di confronto permanente sul giornalismo e la comunicazione istituzionale è stato istituito dall'Amministrazione comunale di Catania e dall'Assostampa per garantire il massimo di trasparenza e una sempre maggiore informazione dei cittadini", così si legge nella nota del Comune. Il tavolo è stato istituito per mettere a tacere tutte le polemiche sollevate in questi giorni e relative al bando dell’Amt per un giornalista e per la presenza di due professionisti definiti "abusivi" dall'opposizione all’interno del Comune.

L' incontro si è svolto nel Palazzo degli elefanti ed erano presenti per l'Amministrazione il sindaco di Catania Enzo Bianco e il capo di gabinetto Massimo Rosso e per l'Assostampa il segretario provinciale Daniele Lo Porto con gli altri componenti del direttivo e il vice Giovanni Lo Faro e il presidente regionale del Gruppo uffici stampa Francesco Di Parenti.

Nel corso della riunione il sindacato ha parlato dei tre posti di lavoro giornalistici inspiegabilmente tagliati nel 2011 dalle piante organiche del Comune e dell'eliminazione nel 2013 di un ruolo chiave della legge 150 del 2000 come il portavoce istituzionale.

Il Sindacato ha offerto al Sindaco la propria collaborazione per sanare questa che è stata definita "una ferita aperta", sottolineando come l'ingresso di giornalisti nella pubblica amministrazione porti un cambiamento di mentalità che accresce la trasparenza. Per l'Assostampa, pur nella garanzia dei diritti acquisiti, la strada maestra prevista dalla legge 150 per innestare questo processo è quella dei concorsi e dell'applicazione del contratto di lavoro giornalistico, pur non escludendo il ricorso a prestazioni libero professionali anche privatistiche temporanee.

L'Amministrazione ha concordato sulla necessità di dar vita a un tavolo di confronto permanente per l'applicazione della 150 anche in vista della nascita della Città metropolitana, con i problemi e le opportunità che essa offre in termini di comunicazione istituzionale. Il tavolo, che sarà operativo fin da subito, si occuperà anche di tracciare una mappa della situazione e delle opportunità di lavoro giornalistico offerto dalle aziende Partecipate. Nel corso dell'incontro l'Assostampa ha espresso soddisfazione nei confronti del Comune per l'approvazione del Piano Triennale di Prevenzione della corruzione e dell'illegalità e il Programma Triennale per la Trasparenza e l'Integrità, ricordando però come la figura del giornalista, medium tra un fatti complessi e gente comune, sia fondamentale nel far giungere in maniera chiara e comprensibile al cittadino le informazioni indispensabili a una democrazia sempre più partecipata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento