rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

L'ultimo saluto ad Enrico Cordella: il corpo restituito ai familiari

Il parroco, che ha seguito tutto l'iter dall'imbarcazione dei soccorritori, ha poi suonato le campane del paese a lutto, quando il carro funebre ha lasciato Santa Maria La Scala

Intorno alle 23 di ieri sera, 4 marzo, il carro funebre con a bordo la salma di Enrico Cordella ha lasciato il molo di Santa Maria La Scala. Il piccolo borgo marinaro, frazione di Acireale, è stato interamente chiuso al traffico durante le operazioni di recupero in mare. In serata una telefonata alla capitaneria ha spezzato l'attesa che durava ormai da oltre una settimana: "lo abbiamo trovato, è a tre metri di profondità dietro il porto. Lo abbiamo visto con la lampadina". Sono quindi giunti sul posto i vigili del fuoco in gommone ed una motovedetta, che in breve hanno tirato a bordo la salma.

Il riconoscimento è avvenuto dopo qualche ora, secondo i tempi tecnici che, in questo caso, sono stati velocizzati al massimo. Sopra la ringhiera dell'unica strada che conduce al mare, una piccola folla composta da persone del luogo, ha seguito le operazioni in silenzio. Il parroco, che ha seguito tutto l'iter dall'imbarcazione dei soccorritori, ha poi suonato le campane del paese a lutto, quando il carro funebre ha lasciato Santa Maria La Scala, seguito dagli sguardi bassi dei presenti. In giornata sarà comunicata la data dei funerali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ultimo saluto ad Enrico Cordella: il corpo restituito ai familiari

CataniaToday è in caricamento