rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Cronaca Stadio Cibali

Ultras della curva nord fermato per aver acceso un fumogeno

Identificato e denunciato un altro ultras che il 29 ottobre, presso lo Stadio "Angelo Massimino", durante "Catania-Napoli", aveva acceso un fumogeno

Lo scorso 29 ottobre, presso il locale Stadio “Angelo Massimino”, si è disputato l’incontro di calcio “Catania-Napoli” nel corso del quale, all’interno delle curve, sono stati accesi numerosi fumogeni la cui introduzione e accensione è vietata dalla normativa antiviolenza negli stadi voluta proprio per garantire la sicurezza nello svolgimento delle manifestazioni sportive.


Le immediate indagini avviate dalla Digos, anche attraverso l’esame delle immagini ricavabili dalle telecamere a circuito chiuso installate all’interno dello stadio (estrapolate dalla Polizia Scientifica), hanno consentito di individuare un responsabile, ultras della curva sud. Ma essendo state quel giorno numerose le accensioni di artifici pirotecnici all’interno delle curve la prosecuzione dell’attività di indagine, con la continua visione delle immagini, ha  consentito di risalire all’autore di un’altra pericolosa accensione di fumogeno proprio perché avvenuta tra i numerosissimi spettatori presenti sugli spalti.


La successiva attività investigativa condotta dalla stessa D.I.G.O.S. sulla base degli elementi ricavati dalle registrazioni e di ulteriori utili importanti riscontri ha portato così alla sua esatta identità. Si tratta di un giovane ultras della curva nord, R. A. (cl. 1986). Il giovane ultras è stato denunciato per il reato previsto dall’art. 6 bis della legge n.401/1989 e  verrà sottoposto al provvedimento di divieto di accesso allo stadio.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultras della curva nord fermato per aver acceso un fumogeno

CataniaToday è in caricamento