Un sogno chiamato Artea

Artea che nasce da un chiacchericcio nei pressi del mare di Aci Castello, quando ancora erano soltanto due ore di corso di pittura tenuto, per diletto, da Angela Cacciola, pittrice

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

L'amore per il bello, capire cosa ci sta dietro, la voglia di essere curiosi e laboriosi. Tutto questo muove Artea.

Artea che nasce da un chiacchericcio nei pressi del mare di Aci Castello, quando ancora erano soltanto due ore di corso di pittura tenuto, per diletto, da Angela Cacciola, pittrice.
Davanti a cavalletti di fortuna e immagini timide che facevano capolino da un pennello.
E c'era chi arrivava con tutto quello che si poteva acquistare in cartoleria e chi voleva dipingere tutto quello che vedeva per strada. E chi soltanto usava quelle due ore come terapia.
Adesso Artea, seppur giovane, ospita una sorta di officina della creatività a largo raggio.
Dai bimbi che trovano il loro mondo a colori, ai grandi, che in effetti, se ci pensate, fanno lo stesso.
I nostri di Artea, che si sono moltiplicati nel giro di pochi mesi, collaborano per dare vita ai tanti corsi e seminari.
"Diamo vita alle vostre idee", recitava uno spot, noi ci crediamo sul serio.
Dal corso di canto moderno, alla scrittura creativa, oltre che, ovviamente la pittura, il restauro pittorico e molte altre attività che troverete ampiamente descritte sul sito.
Qui si impara a fare persino le torte Americane: seminari di decorazione in pasta di zucchero, splendide favole costruite attorno ad una palla di pan di spagna.
Artea offre la possibilità, a chi lo desidera, di condividere il suo sapere con chi è alla ricerca di strumenti per esprimersi.
E chi cerca lo strumento e non lo trova è incoraggiato a suggerire nuovi modi.
Da Artea si crea, non importa l' età, non importa l'indirizzo culturale da cui si giunge qui, non importa se non si è professionisti.
Si può sempre divenirlo.
Ci piace deliziarci delle performances di gente di teatro, di musica, di letteratura, di gente che riesce ad emozionare perché per prima essa si emoziona.
E ci piace condividerlo con chi accetta l'invito.
Artea vuole essere un luogo di scambio costruttivo, di crescita, di stimolo e progetti sempre nuovi , quelli timidi e pure quelli ambiziosi.
Cristina Schillaci
 
 
p M.
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento