Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Università e Amt, il progetto Unibus prorogato fino al 30 aprile 2014

I biglietti del carnet potranno inoltre essere impiegati per viaggiare sul nuovo Brt Due Obelischi - Piazza Stesicoro, prendendolo dalle fermate della linea del bus rapido urbano, ma non dal parcheggio scambiatore Due Obelischi

E’ stato prorogato fino al 30 aprile 2014 il progetto “Unibus”, che consente a studenti regolarmente iscritti, docenti, personale tecnico-amministrativo - ma anche contrattisti, borsisti, dottorandi che prestano servizio nell’Ateneo di Catania – di usufruire di uno speciale carnet-abbonamento da 20 biglietti della durata di 60 minuti, validi per tutte le linee dell’Amt e sulla linea metropolitana della Ferrovia Circumetnea, al prezzo agevolato di 12,50 euro (circa 60 centesimi a biglietto, che a prezzo pieno costano invece 1 euro).

I biglietti del carnet potranno inoltre essere impiegati per viaggiare sul nuovo Brt Due Obelischi – Piazza Stesicoro, prendendolo dalle fermate della linea del bus rapido urbano, ma non dal parcheggio scambiatore Due Obelischi.

L’iniziativa è promossa dall’Ufficio di Mobility Management (MoMaCt) dell’Università di Catania e dall’Azienda metropolitana trasporti, per promuovere la mobilità sostenibile tra il personale e gli studenti dell’Ateneo, incentivandoli così ad utilizzare quotidianamente il bus urbano o la metro al posto dell’autovettura privata per raggiungere le sedi universitarie di studio o lavoro.

Aderendo al progetto, oltre a risparmiare in termini di stress di guida e parcheggio, gli utenti universitari potranno contribuire a rendere più vivibile la città. Per acquistare i primi quattro carnet dovranno inoltre compilare e consegnare un questionario sulle proprie abitudini di mobilità (scaricabile anche dai siti internet www.amt.ct.it o www.unict.it/momact), nel quale potranno esprimere le proprie opinioni sul sistema di trasporto pubblico e comunicare suggerimenti per il miglioramento del servizio.

Le modalità per usufruire del servizio sono le stesse adottate finora. I carnet sono nominali (intestati al dipendente o studente), indivisibili e non cedibili ad altri, vanno esibiti su richiesta del personale Amt insieme a un documento di riconoscimento valido e potranno essere acquistati previa presentazione di una valida documentazione che attesti i requisiti di “studente”, “dipendente”, “docente” e delle altre figure a cui è aperta la partecipazione, in tre distinti punti abilitati: l’Ufficio Abbonamenti Amt di via Sant’Euplio 168, a Catania, e i chioschi Amt di piazza Papa Giovanni XXIII (Stazione centrale) e di piazzale Raffaello Sanzio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università e Amt, il progetto Unibus prorogato fino al 30 aprile 2014

CataniaToday è in caricamento