Unict, sentenza tribunale del lavoro: Maggio riammesso nella dirigenza

Il professore di Diritto Romano ed ex direttore generale dell'Università di Catania era stato licenziato sei mesi fa, in seguito ad uno scontro con il rettore, Giacomo Pignataro. La decisione era stata preceduta da una sospensione a opera del Consiglio d'amministrazione universitario

Il professore di Diritto Romano Lucio Maggio, ex direttore generale dell'Università di Catania, è stato riammesso nel suo ruolo dirigenziale dopo la sentenza emessa dal Tribunale del lavoro di Catania, al quale si era rivolto con provvedimento urgente. Il licenziamento del dirigente, dichiarato illegittimo dal giudice, è stato disposto sei mesi fa, in seguito ad uno scontro con il rettore, Giacomo Pignataro. La decisione era stata preceduta da una sospensione a opera del Consiglio d'amministrazione universitario.

Il rettore Giacomo Pignataro appresa la notizia ha così commentato: "Si prende atto della decisione assunta dal Tribunale di Catania sezione lavoro con l'ordinanza del 18 novembre con la quale è stata dichiarata l'illegittimità della revoca dell'incarico di direttore generale del dottore Lucio Maggio, ritenendosi non gravi le irregolarità contestate. Può, in merito, constatarsi che l'organo giudicante ha riconosciuto la correttezza e legittimità del procedimento avviato e delle contestazioni rivolte da questa Università nei confronti del dottore Maggio, acclarando altresì la sussistenza di un vincolo di subordinazione gerarchica del direttore generale rispetto al Consiglio di Amministrazione.

Resta altresì riconosciuto che la vicenda non è in alcun modo riconducibile a presunte questioni di carattere personale riguardanti il rapporto tra il rettore e il direttore generale. L'unico elemento di contestazione riguarda pertanto la assunta non gravità delle irregolarità, tuttavia all'interno di un accertamento giudiziale di carattere necessariamente sommario, il cui approfondimento è dallo stesso giudice ritenuto non secondario".

"Pertanto - aggiunge il rettore Pignataro - l'Università, come di consueto in queste circostanze, nella quali sono in gioco, nell'ambito di un contenzioso, gli interessi dell'Ateneo, attende le valutazioni che saranno effettuate dalla difesa tecnica dell'Avvocatura distrettuale dello Stato. L'Ateneo prosegue serenamente la propria attivita' volta a migliorare il proprio posizionamento e la propria reputazione nel sistema universitario, attraverso tutte quelle azioni che si stanno realizzando con un vasto consenso negli organi di governo e nella comunita' accademica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento