Unict: il Senato accademico rinnova la fiducia al rettore Recca

Il Senato accademico dell'Università di Catania si è espresso con 22 voti a favore, due astenuti e una scheda bianca, su un totale di 23 votanti a scrutinio segreto sulla mozione di fiducia sull'operato del rettore

Il Senato accademico dell’Università di Catania ha rinnovato la fiducia sull’operato del rettore Antonino Recca. 22 voti a favore, due astenuti e una scheda bianca, su un totale di 23 votanti a scrutinio segreto. L’organo di governo si è espresso così anche sul prosieguo dell’attività amministrativa, che si protrarrà fino all’ottobre del 2013.

“Le difficoltà in atto suggeriscono, per altro, che si pongano da parte dissensi aprioristici e ideologici – si legge nella mozione e che ci si adoperi, nel massimo di armonia possibile, affinchè l’ateneo catanese possa adeguatamente affrontare e vincere la sfida dell’eccellenza che è l’unica strada, allo stato della regolazione vigente, per ottenere adeguati riequilibri del finanziamento statale”.“Il Senato accademico, nella convinzione che il residuo mandato dell’attuale rettore debba essere pienamente impiegato per la conclusione del programma sul quale egli è stato eletto per la seconda volta nel 2009 – continua la mozione – gli esprime piena e rinnovata fiducia”.

Il Senato accademico “si augura, altresì, che la scelta del nuovo rettore avvenga in virtù di una serena competizione elettorale basata sui programmi e auspica, infine, che il mandato del nuovo rettore non  interrompa il percorso intrapreso verso il posizionamento dell’Ateneo catanese nelle posizioni di eccellenza tra le università italiane”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento