Università, al via le prove di ammissione ai corsi di laurea

Al via da giovedì 29 agosto – con il test per l’accesso a Giurisprudenza (1412 candidati per 850 posti) - la tornata delle prove di ammissione ai corsi di laurea triennale e magistrale a ciclo unico dell’Università di Catania per l’anno accademico 2013/14

Al via da giovedì 29 agosto – con il test per l’accesso a Giurisprudenza (1412 candidati per 850 posti) - la tornata delle prove di ammissione ai corsi di laurea triennale e magistrale a ciclo unico dell’Università di Catania per l’anno accademico 2013/14. I candidati sono, complessivamente, 24.311 per un totale 7.889 posti disponibili.

Tutte le prove si svolgeranno al complesso fieristico “Le Ciminiere” di viale Africa a Catania, ad eccezione della prova di ammissione al corso di laurea in Mediazione linguistica e interculturale della Struttura didattica speciale di Lingue e Letterature straniere, che si svolge a Ragusa (Scuola dello Sport, via Magna Grecia) e della prova per il corso di laurea magistrale a ciclo unico in Architettura, che si svolge nella sede della struttura didattica speciale di Siracusa (piazza Federico di Svevia). 

A causa dell’alto numero di iscritti alle prove per i corsi delle Professioni sanitarie (4349 per 348 posti, giorno di svolgimento il 4 settembre), inoltre, questo test si terrà, oltre che alle Ciminiere, anche nelle sedi di Palazzo Fortuna (corso delle Province 36) e di Palazzo delle Scienze in corso Italia 55. In particolare, i candidati nati dal 16 luglio 1955 al 7 luglio 1980 svolgeranno la prova a Palazzo Fortuna; i nati dall’8 luglio 1980 al 27 ottobre 1991 a Palazzo delle Scienze; i nati dal 28 ottobre 1991 al 18 maggio 1996 alle Ciminiere. Tutti sono pertanto invitati a visionare con attenzione la ripartizione generale nei singoli settori/aule, effettuata in base alla data di nascita, pubblicata sul sito www.unict.it. 
Nella sezione del portale internet d’ateneo dedicata all’Accesso ai Corsi di studio 2013-2014 sono pubblicati – insieme con gli allegati che specificano il tempo assegnato, l’articolazione, gli argomenti e il metodo di attribuzione del punteggio di ciascuna prova - anche i test somministrati lo scorso anno.

Il giorno della prova, tutti i candidati devono disporsi nei settori assegnati in base all’età anagrafica e devono presentarsi muniti di un valido documento di riconoscimento. All’interno delle aule non sono ammessi zaini, libri, appunti, carta, telefoni cellulari, calcolatrici, strumenti elettronici o penne, che saranno fornite poco prima dell’inizio dei test.

Per quanto riguarda il test di giovedì, che dà accesso al primo anno del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza, le aspiranti matricole dovranno presentarsi alle 8 alle Ciminiere. La prova avrà una durata di un’ora e mezza e si articolerà in 40 domande che riguarderanno comprensione e costruzione del testo, italiano e storia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento