Università, all'ordine del giorno le dimissioni del direttore generale

Il Consiglio di Amministrazione discuterà oggi la risoluzione anticipata del contratto di Candeloro Bellantoni e l'avvio dell'iter per la nomina del nuovo direttore generale

Il Consiglio di Amministrazione dell'Ateneo si riunirà oggi con un ordine del giorno che vede tra i punti le dimissioni volontarie del direttore generale Candeloro Bellantoni. Si aprirà dunque il nuovo corso amministrativo dell'Ateneo guidato dal rettore Francesco Priolo. Le dimissioni di Bellantoni implicheranno la risoluzione anticipata del contratto e l'inizio della procedura per la nomina del nuovo direttore generale.

I primi di luglio del 2018 Bellantoni aveva già inviato una lettera di dimissioni che rappresentava l'epilogo di un momento di frattura all'interno dell'assetto amministrativo e gestionale dell'Ateneo. In quella occasione Bellantoni mise nero su bianco le motivazioni che lo avevano spinto alla decisione di lasciare il posto di direttore generale: una su tutte l'ostruzionismo continuo e la "prassi distorta e profondamente radicata nel tessuto amministrativo , fatta di continue pressanti richieste prive di alcun fondamento logico-giuridico". Le dimissioni furono prontamente ritirate dopo un confronto chiarificatore svoltosi in seno a una seduta straordinaria del Cda e del senato accademico convocata dall'allora rettore Francesco Basile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento