L'Università contro le barriere architettoniche, accordo con Fiaba Onlus

Grazie a questo accordo, siglato dal rettore Giacomo Pignataro e dal presidente Giuseppe Trieste, l'Università - tramite il suo Centro per l'integrazione attiva e partecipata (Cinap) - e Fiaba onlus lavoreranno insieme per impedire il sorgere e la diffusione di nuove barriere culturali e fisiche

E’ stato firmato ieri pomeriggio nei locali del Palazzo centrale dell’Università di Catania un accordo di cooperazione con il Fondo italiano Abbattimento Barriere architettoniche (Fiaba) onlus, associazione cha ha come obiettivo la promozione dell'eliminazione di tutte le barriere fisiche, culturali, psicologiche e sensoriali e alla diffusione della cultura delle pari opportunità.

Grazie a questo accordo, siglato dal rettore Giacomo Pignataro e dal presidente Giuseppe Trieste, l’Università – tramite il suo Centro per l’integrazione attiva e partecipata (Cinap) – e Fiaba onlus lavoreranno insieme per impedire il sorgere e la diffusione di nuove barriere culturali e fisiche.

In particolare, i due soggetti collaboreranno nell’organizzazione di corsi post laurea sulla progettazione universale; nella creazione di nuovi spazi e trasporti accessibili da tutti; nel rafforzamento della vigilanza per garantire la normativa esistente ed evitare il sorgere di nuove barriere; nell'attuazione di azioni finalizzate alla diffusione della cultura della diversità come ricchezza per la società e nell'organizzazione di giornate di eventi per coinvolgere le istituzioni centrali e locali, i cittadini, le forze sociali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento