L'Università di Catania ospita la Ferrari per ricerche sull'Automotive

Al Dipartimento di Ingegneria elettrica, elettronica ed informatica alla Cittadella universitaria, una delegazione della Ferrari è approdata all'Università di Catania

Le ricerche dell'Ateneo di Catania sul settore Automotive attraggono sempre più i tecnici del "Cavallino rampante". Al Dipartimento di Ingegneria elettrica, elettronica ed informatica alla Cittadella universitaria, una delegazione della Ferrari - composta dagli ingegneri Philippe Krief (direttore tecnico di Ferrari GT), Alberto Nicoletta (responsabile Sviluppo componenti Ferrari GT), Luca Poggio (responsabile Sviluppo ibrido GT) e Ugo Sitta (team leader Sviluppo Inverter GT) - è approdata all'Università di Catania per incontrare il rettore Francesco Priolo e numerosi docenti dell'ateneo tra cui il direttore del dipartimento Dieei, Giovanni Muscato, il presidente del corso di laurea in Ingegneria industriale, Massimo Oliveri, e il delegato al Trasferimento tecnologico e rapporti con le imprese, Antonio Terrasi.

Al centro dell'incontro la futura Ferrari ibrida, una vettura spinta da un motore endotermico V8 e da tre motori elettrici, per una potenza complessiva di circa 1000 CV. A illustrare le caratteristiche del prototipo è stato l'ingegnere Krief che si  soffermato anche sulla differenza tra i modelli GT e Sport e sulle diverse tematiche di sviluppo di interesse comune con l'ateneo di Catania e che potrebbero, quindi, concretizzarsi con attivita' di ricerca in collaborazione.

Tra i temi la ottimizzazione topologica allo scopo di ridurre le masse, l'additive manufacturing, la simulazione sperimentale con tecniche Cad/Cae, lo sviluppo sistemi di controllo e di assistenza alla guida, sistemi di interfaccia uomo-macchina, componenti per il sistema di propulsione ibrido (batterie, inverter) e comfort in abitacolo. "Siamo onorati di ricevere nel nostro ateneo - ha detto il rettore Francesco Priolo, che era affiancato dai docenti Maide Bucolo, Salvatore Pennisi, Lucia Lo Bello, Massimo Oliveri, Giacomo Scelba, Riccardo Caponetto, Vincenzo Costanzo, Gaetano Sequenzia, Michele Cali' e Gaetano Patti - un'azienda di grande prestigio come la Ferrari che rappresenta l'eccellenza italiana nel settore automotive ed e' per noi motivo d'orgoglio sapere dell'interesse che i tecnici della Ferrari hanno nei confronti dell'attivita' di ricerca che i docenti dell'Università di Catania svolgono nel settore automotive".

"Ci auguriamo che possano concretizzarsi sempre maggiori collaborazioni tra Catania e Maranello poichè ciò dimostra ancor di più la validità della nostra ricerca applicata", ha concluso il rettore. Massimo Oliveri ha sottolineato "il consolidamento ulteriore dei rapporti di collaborazione avuti negli anni scorsi che hanno prodotto risultati di reciproco interesse e in particolar modo nel campo della distribuzione del motore. Collaborazioni che hanno condotto, tra l'altro, all'assunzione da parte dell'azienda di Maranello di diversi laureati del nostro ateneo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza regionale sul Coronavirus: obbligo di mascherina e più controlli

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Carabiniere preso a calci e pugni ad un posto di blocco da un 39enne

  • Incidente in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento