menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Università: iniziata la disperata ricerca del posto letto per i fuori sede

Sono 15.000 gli studenti universitari alla ricerca di un alloggio e l'Ersu quest'anno riuscirà a mettere a disposizione solo 650 posti letto. E' iniziata per molti fuori sede la ricerca di un tetto

Se c’eravamo lasciati qualche mese fa con le novità comunicateci dal dirigente dell’area didattica dell’Unict, il dottor Caruso, adesso è il momento per i fuori sede di fare qualche conto per affittare casa,ad esempio.

Sarebbero infatti in 15.000 quelli alla ricerca di un alloggio,e l’ERSU, come ha dichiarato il neo presidente, dottor Alessandro Cappellani, riuscirà a mettere a disposizione 650 posti letto, considerata la “malasorte” toccata ad alcune case degli studenti (hotel Costa e Oberdan). Un giro tra i futuri universitari ci aiuterà a capire come ci si prepara alla ricerca.

Sinceramente, io e le mie amiche, non abbiamo ancora cercato casa perché prima dobbiamo fare i test; successivamente, faremo un giro a metà settembre. Per adesso pensiamo a prepararci per superarli” dichiara Veronica Amoroso, neo diplomata.

Anche Rita Barbuto aspetta l’esito dei test in Professioni Sanitarie e in Giurisprudenza,anche se confessa di preferire la seconda via: “Mi sono iscritta all'università a Catania, infatti il 30 agosto dovrò fare il test d'ingresso, dopodiché, se entro, mi muoverò per cercare casa, possibilmente in centro o in prossimità della facoltà. Tuttavia ho intenzione di fare domanda all’Ersu per ottenere la borsa di studio.”

Marco Montalti, diplomatosi al liceo scientifico,s’è già messo al sicuro. “Proverò anch’io i test per giurisprudenza, così come avevo programmato. Ho anche trovato casa, zona piazza Borgo,grazie ad un annuncio sul mercatino. Insieme ad altri tre amici, l’abbiamo affittato ,al prezzo totale di 500 euro, e con il contratto che il proprietario ha regolarmente fatto a ciascuno di noi: in questo modo potremo scaricarlo nella dichiarazione dei redditi.  La casa è abbastanza grande,in una zona centrale”.

Ottima notizia questa, preso nota che molte associazioni universitarie si sono messe già a lavoro con delle iniziative che mirano a stimolare la registrazione dei contratti,e quindi il rispetto delle regole, al fine di garantire vantaggi che vanno ad entrambe le parti - affittuario e proprietario- ed evitare spiacevoli inconvenienti.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Arredare

Soffitto: alcune idee per valorizzarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento