Università, occupato lo stabile della biblioteca Ursino Recupero

Gli studenti del gruppo"Studentato Occupato 95100" hanno occupano a Catania uno stabile, in via Gallo 13, di proprietà delle "Biblioteche Riunite Civica e A.Ursino Recupero", da anni vuoto

Gli studenti del gruppo "Studentato Occupato 95100" hanno occupano a Catania uno stabile, in via Gallo 13, di proprietà delle "Biblioteche Riunite Civica e A.Ursino Recupero" da anni vuoto. Lo "Studentato occupato 95100" è lo stesso che l'1 febbraio scorso a Catania occupò l'ex Hotel Costa, che dal 1976 al 2009 fu residenza dell'ateneo, affidata all'Ersu, con circa 300 alloggi.

La struttura lo stesso giorno fu fatta sgombrare dalla polizia, intervenuta dopo la denuncia presentata in Questura dai proprietari dell'immobile, che apparteneva a privati. "Avevamo detto che dopo lo sgombero dell' Hotel Costa non ci saremmo fermati - affermano in una nota - e a meno di 15 giorni rieccoci qui: lo stabile certamente non potrà ospitare 300 studenti e studentesse, ma intanto è un inizio: i posti letto servono adesso, non possiamo aspettare anni per averli".

"Gli stabili lasciati vuoti a Catania sono tantissimi: fondazioni, enti pubblici e privati, Ipab - continua lo "Studentato Occupato 95100" - acquistano o ricevono in donazione stabili che non vengono mai utilizzati e lasciati vuoti, aperti solo all'incuria del tempo". Per tutta la giornata di oggi è previsto un presidio permanente allo Studentato Occupato 95100, un'assemblea di presentazione alle ore 18.30 e da domani inizieranno i lavori di pulizia e sistemazione delle stanze. I

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

noltre da mercoledì partirà due volte a settimana uno sportello di supporto per giovani studenti colpiti da problemi abitativi, per aprire al più presto tutte le stanze e gli appartamenti a studenti e studentesse che ne hanno bisogno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento