Università, Scalisi (Siamo futuro): "Aumentare la no tax area"

L'esponente della sigla universitaria chiede l'estensione dei benefici per garantire il diritto allo studio

Il segretario giovanile di Siamo Futuro Federico Scalisi è intervenuto per chiedere l'estensione di alcuni benefici per poter garantire l'accesso al diritto allo studio. L'attuale crisi, non solo sanitaria, ma anche economica e sociale, ha coinvolto l’università, i suoi studenti e le loro famiglie.

"Gli atenei - afferma Scalisi - centri culturali e formativi dei nostri territori, rischiano a causa dell'emergenza Covid-19 una forte diminuzione degli iscritti e di abbandono degli studi. È necessario, al fine di tutelare il diritto allo studio e il futuro del nostro Paese, aumentare le iscrizioni ed estendere la "no tax area" (misura già istituita nel 2016 su tutto il territorio nazionale con la soglia ISEE per accedervi di 13.000 euro e in alcuni Atenei oltre i 20.000 euro), fondamentale per raggiungere questo fine, eliminando eventuali disuguaglianze tra le singole università".

Così il segretario di Siamo Futuro auspica che questa misura sia varata e diventi realtà non solo in fase emergenziale, "in quanto garantirà un significativo innalzamento della quota studenti in grado di accedere alla formazione universitaria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento