rotate-mobile
Cronaca

Ursino Buskers e Platamone non concesso: è scontro tra Venuti e Licandro

"Venuti non esprime opinioni, ma racconta le cose come gli tira l'estro in quel momento. Dire che nell'Ursino Buskers il Comune non ha sostenuto economicamente e organizzativamente la rassegna è, ripeto, una bestialità sesquipedale!". Aveva scritto su Facebook l'assessore Licandro

"Venuti non esprime opinioni, ma racconta le cose come gli tira l'estro in quel momento. Dire che nell'Ursino Buskers il Comune non ha sostenuto economicamente e organizzativamente la rassegna è, ripeto, una bestialità sesquipedale!". Aveva scritto su Facebook l'assessore alla cultura del comune di Catania, Licandro.

E arriva puntuale la risposta di Mario Venuti: "Visto che vengo chiamato in causa dall'assessore Licandro rispondo: l'amministrazione comunale per quel che ne so ha fatto di tutto per ostacolare la manifestazione Ursino Buskers, salvo poi prendersi il merito a manifestazione riuscita. Il festival di Battiato era molto interessante ma anch'esso mal gestito e da elitario nelle premesse culturali lo è diventato ancor di più a causa della scarsa pubblicità. Era stato chiesto l'utilizzo del Cortile Platamone per il ritorno dei DENOVO a Maggio, ma lo spazio è stato negato. Credo che la mia band meritasse di più per il lustro che ha dato alla città. Comunque ho sostenuto e votato Bianco tante volte, la prossima volta non lo farò più".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ursino Buskers e Platamone non concesso: è scontro tra Venuti e Licandro

CataniaToday è in caricamento