Marano (M5S): “Ennesimo episodio di usura nel catanese: è emergenza"

La deputata regionale del Movimento Cinque Stelle chiede al governo regionale di promuovere le attività anti racket

A seguito della notizia dell’arresto di un usuraio a Catania che applicava tassi del 120% per i prestiti a un ristoratore in crisi è intervenuta la deputata regionale Jose Marano del Movimento Cinque Stelle chiedendo al governo regionale un intervento per potenziare la rete e la comunicazione dei centri antiracket e antiusura.

“L’ennesimo episodio di usura scoperto dalle fiamme gialle in provincia di Catania nelle ultime settimane è un serio campanello d’allarme che non deve essere sottovalutato. La crisi economica dovuta alla pandemia sta colpendo duramente il tessuto economico e alcuni imprenditori potrebbero cadere nelle trappole degli usurai e degli strozzini per poi precipitare in un gorgo senza fine capace di inghiottire vite, aziende, posti di lavoro e intere famiglie", afferma la deputata.

"Il pericolo che il crimine organizzato - ha aggiunto Marano - metta in piedi affari su affari in questo mondo è reale e concreto. Occorre quindi che il governo regionale e gli enti locali siciliani potenzino subito la rete degli sportelli antiusura e antiracket dando inoltre pieno supporto alle associazioni che operano sul territorio. Inoltre serve una grande campagna di comunicazione per pubblicizzare le attività e i servizi degli sportelli e dei centri anti usura, mettendo in guardia cittadini e imprenditori dai pericoli e guidandoli verso la strada della legalità. Non possiamo permettere che pezzi della nostra economia cadano in mani criminali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento