Usuraio costringeva le vittime a pagare alti tassi di interesse, arrestato

L'imprenditore da tempo supplicava il suo creditore di non pretendere più denaro, non essendo più in grado di far fronte alla continua richiesta di soldi, visti i tassi di interesse applicati

I finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania, hanno tratto in arresto un uomo di 59 anni, di Acireale, M.O.,  con l’accusa di usura. L’uomo aveva elargito somme di denaro ad un imprenditore locale pretendendo ingenti interessi usurari, come corrispettivo del prestito concesso.

L’attività di polizia nasce dal coraggio di un imprenditore acese che, aiutato dai finanzieri e supportato da una locale associazione antiracket, ha raccontato in una denuncia la sua storia di commerciante caduto in mano agli usurai.

L’imprenditore da tempo supplicava il suo creditore di non pretendere più denaro, non essendo più in grado di far fronte alla continua richiesta di soldi, visti i tassi di interesse applicati che oscillavano tra il 26 ed 136 per cento.

Le indagini hanno permesso di individuare l’usurario mentre si recava presso un pubblico esercizio di Acicatena dove i militari delle Fiamme Gialle assistevano alla consegna dell’ennesima busta contenente 3.000 euro.

A consegna avvenuta,  l’usuraio è stato arrestato e condotto in caserma, dove, una volta perquisito è stato trovato in possesso della busta contenente il denaro.
L’usuraio, al fine di garantirsi il rientro delle somme illecitamente prestate alle proprie vittime, imponeva loro la consegna di titoli cambiari, di assegni bancari con importi in bianco firmati dal traente. Sono in corso ulteriori indagini sia per accertare l’identità di altri soggetti coinvolti nell’usura sia per individuare altre vittime del reato.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento