Va a casa dell’ex e l’aggredisce a calci e pugni: bloccato ed arrestato

I militari, immediatamente intervenuti sul posto ed individuato l'appartamento, in cui vive l'ex convivente del 35enne, hanno bloccato ed arrestato Vincenzo Musumeci, 40enne, per resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali

Ieri mattina, un anonimo cittadino ha telefonato al 112 segnalando ai carabinieri una lite in un’abitazione in via Romagna, a Giarre. I militari, immediatamente intervenuti sul posto ed individuato l’appartamento, in cui vive l’ex convivente del 35enne, hanno bloccato ed arrestato Vincenzo Musumeci, 40enne, per resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali.

Lo hanno, infatti, trovato, all’interno della casa in un evidente stato di agitazione, accertando che poco prima, a seguito di una lite scaturita da vecchi rancori, aveva aggredita a calci e pugni la ex compagna. Il fermato ha tentato di sottrarsi all’identificazione scagliandosi contro i carabinieri, opponendo un’energica resistenza.

La vittima è stata trasportata e medicata all’Ospedale di Giarre dove i sanitari gli hanno riscontrato delle lesioni guaribili in sette giorni. L’arrestato è stato trattenuto in una camera di sicurezza dell’Arma in attesa di essere giudicato con rito udienza rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento