Cronaca Civita / Piazza Duomo

Sant'Agata, il programma dei fuochi: tra polemiche e spettacolo

Parla Alfredo Vaccalluzzo: "Per la sera del tre febbraio l'inizio dello spettacolo avrà come tema il fuoco"

Tanto attesi quanto criticati, sono i fuochi d'artificio durante le festività agatine. Abbiamo sentito Alfredo Vaccalluzzo che anche quest'anno si occuperà di preparare nei minimi dettagli gli spettacoli pirotecnici. Non sono mancate le polemiche e le accuse di sperperi per i fuochi d'artificio. Nel 2017 il comune spenderà circa 120 mila euro per lo spettacolo di fuochi di tutta la festa di Sant'Agata, negli anni passati il budget a disposizione era quasi del doppio. 

PARLA ALFREDO VACCALLUZZO - GUARDA IL VIDEO

Vaccalluzzo anticipa alcuni dettagli sullo spettacolo più atteso dai catanesi e dai turisti, i fuochi del tre sera a Piazza Duomo: "posso dire che l'inizio dell'evento avrà come tema il fuoco, poi ci sarà il classico spettacolo dei fuochi musicali". 

Gli appuntamenti pirotecnici saranno quindi, oltre il tre febbraio sera nella centrale piazza Duomo, lo spettacolo a Villa Pacini, il 4 mattina per l'uscita del Fercolo i fuochi a Villa Pacini, continueranno i fuochi poi nella notte a piazza Palestro al "Fortino". Il giorno dopo, il 5 febbraio, l'uscita di Sant'Agata per poi proseguire con i  fuochi al Borgo nella notte, il rientro ed infine appuntamente, una settimana dopo, con l'ottava della festa di Sant'Agata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sant'Agata, il programma dei fuochi: tra polemiche e spettacolo

CataniaToday è in caricamento